aprile, 2012

Surplace

E alla fine c’entrava poco la sera prima i sogni notturni le scopate con Kate.
C’entrava davvero poco tutto questo con tutto quello che ne sarebbe seguito.
C’entrava così poco tutto questo che l’unico verso di interpretare i fatti, il fatto
stesso che vanno sempre interpretati catalogati, fu chiaro e inequivocabile che
l’unica modalità d’azione sostenibile era la resa incondizionata al pensiero. Lasciarsi
spazzare via dal pensiero, la novità incombente. Quando ancora la luce non era
penetrata tra quei dannati fori …

Leggi il post

 

Diritti ciclabili, diritti per tutti

La bicicletta come paradigma di lotta e strumento per reclamare i propri diritti. A prima vista sembrerebbe un concetto tanto astruso al comune cittadino quanto di difficile interpretazione per chi su lotte sociali e rivoluzione ha riversato fiumi di inchiostro segnando indelebilmente montagne di carta innocente. Ma vorrei provare a dimostrare quanto affermato tentando un breve ragionamento.

Partiamo dall’analisi della realtà più vicina con la quale ci confrontiamo, la metropoli, ‘mostruosa dinamo di vita’.

Città aeterna, ricca …

Leggi il post

 

Salita per Monte Cavo

[sgpx gpx="http://www.tommasoderrico.com/sentieriluminosi/gpx/sentieri/salita-monte-cavo.gpx"]

Scarica il file in formato GPX (clicca qui)
 

Oggi tristemente conosciuto (e riconoscibile) per le antenne che ne deturpano la vetta, Monte Cavo, maestoso cono vulcanico che domina il complesso dei Colli Albani, è stato per secoli un importante luogo sacro per i popoli latini. Qui sorgeva il tempio dedicato a Iuppiter Latialis (Giove Laziale), meta di un pellegrinaggio lungo 30km che partiva dall’Urbe e luogo di celebrazione dei festeggiamenti annuali …

Leggi il post

 

Monte Cavo

[sgpx gpx="/gpx/allenamenti/Monte Cavo.gpx"]

A lezione con il maestro

L’allenamento collettivo stavolta è saltato. Problemi logistici. Ognuno per sé dunque, ciascuno a modo suo. Io scelgo la montagna, ne sento forte la mancanza, e il tempo questa domenica sembra reggere.
Obiettivo Monte Cavo, su in cima, dove sono le antenne che ne deturpano ignobilmente la splendida sagoma: luogo sacro nei secoli pagani, oggi profanato dall’arroganza dell’uomo moderno. Un itinerario di 80 km complessivi per raggiungere i quasi …

Leggi il post

 

Piccole amnesie fra amici

Dove hai la macchina?
Non ricordo. Ah, si dall’altra parte del ponte. Non si trovava parcheggio da questo lato, ho dovuto fare il giro tre volte.
T’accompagno un pezzo, dai. Aspetta che prendo la bici.
Tempo di merda anche oggi, sembra autunno.
Però ha smesso di piovere.
Già, ma ‘sta primavera mica arriva. Certo come ti va…
Cosa?
Di tornare in bici, con questo tempo.

Leggi il post

 

Vuoi la maglietta?…e noi pedaliamo!

magliette biciclette o barbarie!
Un modo simpatico per finanziare una parte della nostra avventura: ti piace la maglietta di Sentieri Luminosi e vuoi acquistarla? Noi te la portiamo in bicicletta!
La maglietta sarà tua per soli 10€, spese di spedizione incluse!

Noi ci alleniamo, tu sostieni la banda in movimento.
Bicicletta o barbarie!

Leggi il post

 

Un anno

Al Campo Marzio, la mattina presto
giornata fatidica, quasi estiva, l’attesa divorata in pochi minuti
la Notizia
mura antiche ad ascoltare, sguardi curiosi dai turisti di passaggio
abbracci, gioia rarefatta, l’amara sorpresa della torre argentina
via Ostiensis, il giorno dopo
ibrida, leggera, telaio argento, il nome di un campione…

Leggi il post

 

Panoramica del lago di Albano

[sgpx gpx="http://www.tommasoderrico.com/sentieriluminosi/gpx/sentieri/panoramica_lago_albano_1.gpx"]

Scarica il file in formato GPX (clicca qui)
 

Tutti i ciclisti sportivi romani conoscono la salita che porta a Castel Gandolfo venendo dalla via Appia. E’ una salita discreta (quasi 3,5 km al 6%, circa 170 m di dislivello), primo banco di prova impegnativo per un romano che si avvicina al ciclismo sportivo. Ha un pregio in particolare: il traffico di biciclette è quasi sempre più intenso di quello carrozzato.
Molti …

Leggi il post

 

Sentieri in libertà / presentazione

Ogni ciclista romano ha un sogno: fuggire dal traffico. Pedalare in pace, anche per pochi minuti, senza l’assillo dei clacson, dei gas di scarico, delle velocità folli.
Trovare strade poco trafficate non è facile. A Roma è quasi impossibile.
Anche mettendo in conto 20 o 30 km di supplizio per uscire dal nucleo urbano (senza contare che non tutti hanno tempo o preparazione fisica per coprire certe distanze), non sempre si riesce a godere di un po’ di tranquillità…

Leggi il post

 

Allestimento bici / 1

Ieri siamo stati da Zio Bici, al Pigneto, dov’è la sua bottega.
Zio Bici è una leggenda, alle spalle un viaggio di tre anni, in sella per migliaia di km fino in Cina, in Mongolia e in Estremo Oriente.
Uno che la sa davvero lunga, che può darci una mano e una spinta decisiva.
Abbiamo parlato di tante cose, di forcelle, manubri, portapacchi, borse, copertoni.
Ci ha promesso una cena prima della nostra partenza, per conversare più liberamente senza l’assillo delle questioni tecniche.
Incontrarlo ci ha messo addosso una carica positiva, il desiderio di partire è più forte che mai. Così come la consapevolezza che tutto è possibile…

Leggi il post

 
  • Page 1 of 2
  • 1
  • 2
© 2012 www.tommasoderrico.com/sentieriluminosi
sito web realizzato da www.tommasoderrico.com